BIO / CV

Stefano Simone Pintor

STEFANO SIMONE PINTOR è nato a Milano nel 1984.

Dopo anni di formazione presso insegnanti privati come chitarrista (classico, acustico ed elettrico), nel 2008 si laurea in Teoria e Storia del Teatro al corso di laurea DAMS dell'Università degli Studi di Torino (110/110 e lode) e l'anno seguente si diploma in Regia Teatrale alla Scuola d'Arte Drammatica “Paolo Grassi” di Milano (10/10).

Dal 2005 inizia la propria carriera professionale nel campo teatrale, lavorando per cinque stagioni per l'Associazione Teatrale Duende, presso il Teatro alle Colonne e il Teatro Olmetto di Milano, come organizzatore e assistente alla regia di numerosi spettacoli.

Dal 2008 lavora come assistente alla regia nel teatro d'opera, affiancando registi di fama internazionale come F. Micheli, L. Ronconi, F. Ripa di Meana, W. Kentridge, G. Lavia, L. Pelly, G. Cassiers, D. Michieletto, D. Tcherniakov e D. McVicar e lavorando in molti teatri di prestigio in Italia e all'estero come il Teatro alla Scala di Milano, l'Opera di Firenze, il NCPA di Pechino, il Capitole di Toulouse, l'Opera di Marsiglia, il Bolshoi di Mosca, il Bunka Kaikan di Tokyo e molti altri. Dal 2010 è assistente e revival director del regista canadese R. Carsen.

Per il teatro di prosa è stato autore e regista di svariati spettacoli, fra i quali “Via Giona, 78”, "Caravaggio" o la “Trilogia del Sacro e del Profano” (fra gli altri, andati in scena presso il Teatro Litta di Milano e l'Italian Cultural Institute di Londra). Nel 2009 fonda la compagnia Impresa Teatrale Fratelli Meucci con la quale produce e realizza laboratori teatrali e spettacoli di prosa, come il più recente "Santa la Terra", vincitore dei premi "Miglior drammaturgia" e "Miglior spettacolo" al concorso Lodi di Pace 2011, e andato in scena presso il Teatro alle Vigne di Lodi. Nell'autunno 2013 ha scritto e diretto “Cibus!”, uno spettacolo interattivo sul tema dell'alimentazione, protagonista l'attore e autore Roberto Capaldo. Per due anni di fila, nel 2014 e 2015, ottiene una menzione speciale al Festival di Regia Teatrale Fantasio.

Come regista d'opera lirica, nel marzo 2011 vince il secondo premio del concorso internazionale "European Opera Directing Prize" indetto da Camerata Nuova, grazie al quale nel febbraio 2012 dirige "Il flauto magico" di W.A. Mozart, per il progetto Opera domani... dell'As.Li.Co. Lo spettacolo, con circa 150 performance e una tournée biennale, ha toccato alcuni dei più importanti teatri ed enti lirici italiani, fra i quali il Teatro Regio di Torino, il Teatro Comunale di Bologna, il Teatro Sociale di Como, il Teatro Ponchielli di Cremona, il Teatro Ariosto di Reggio Emilia, il Teatro Comunale di Bolzano, il Teatro Arcimboldi di Milano, e molti altri. Con questo progetto Opera domani... interagisce per la prima volta con il media televisivo, creando un programma di 6 puntate interamente dedicato allo spettacolo, "Mozart a modo mio", andato in onda da maggio a giugno 2012 sul canale DeA Kids della piattaforma satellitare Sky TV. Nel 2014 Stefano Simone Pintor ripete l'esperienza Opera domani... dirigendo l'opera ”Aida” di Verdi per l'As.Li.Co.. Il progetto è stato premiato con la medaglia di rappresentanza del Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano per il suo alto valore culturale. Come per “Il flauto magico”, anche “Aida” ha realizzato una tournée biennale in tutta Italia, totalizzando circa 130 repliche, ed è approdato sul canale DeA Kids con il programma “Verdi a modo mio”. Nell'estate 2014, è la volta invece del 39° Cantiere Internazionale d'Arte di Montepulciano, dove Pintor ha diretto con grande successo di critica e di pubblico un "Orfeo ed Euridice" di Gluck, in occasione del 300° anniversario dalla nascita del compositore. Dal 2015 il suo "Flauto Magico" per ragazzi è stato acquisito dalla Royal Opera House di Muscat, in Oman, come spettacolo di repertorio fisso. Sempre nel 2015 fonda il primo teatro virtuale al mondo, “The Social Opera House”, con il quale produce il primo esperimento internazionale di web opera series (una serie TV di opera lirica a puntate), dal titolo “The Banker”. La serie ha già vinto l'importante premio Best Musical al Web Series Festival Global di Hollywood.

Stefano Simone Pintor è attivo anche nel campo letterario. Nel 2011 esce il suo primo libro: un saggio teatrale intitolato "Il teatro degli zoppi” e pubblicato dalla casa editrice Ananke di Torino, mentre a dicembre 2015 una sua poesia è stata inserita nella prestigiosa pubblicazione “Enciclopedia della poesia contemporanea”, edita della Fondazione Mario Luzi. Dal gennaio 2016 è autore/librettista residente presso il Teatro dell'Opera di Roma. Sempre nel 2016, Pintor è il vincitore di due concorsi internazionali per la composizione di nuove opere liriche. Di entrambe le opere, attualmente in fase di creazione, Pintor curerà sia il libretto che la regia. Le opere debutteranno a partire dall'autunno 2016 presso la Biennale di Venezia, il circuito dei cinque teatri di Opera Lombardia, il Comunale di Bolzano, il Palau de les Arts Reina Sofía de Valencia in Spagna e il Theater Magdeburg in Germania.

 

Premi e riconoscimenti

1° Premio @ Opera Oggi International Contest 2016 promosso da Opera Lombardia, Palau de les Arts Reina Sofía de Valencia e Theater Magdeburg

Vincitore delle posizioni “librettista” e “regista” per una nuova opera contemporanea di carattere comico @ Biennale Music College di Venezia 2016

Vincitore della posizione “librettista residente” @ Teatro dell'Opera di Roma, progetto “Fabbrica”

Best Musical @ Web Series Festival Global of Hollywood 2015 per la web opera series “The Banker”

Menzione d'onore @ Festival Internazionale di Regia Teatrale Fantasio 2014 e 2015

Membro onorario di Camerata Nuova di Wiesbaden dal 2014

Medaglia di rappresentanza del Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano per l'alto valore culturale del progetto "Aida - Amore è coraggio" da Giuseppe Verdi, Opera domani... 2014 Edizione XVIII, prodotta dall'As.Li.Co. di Milano

2° Premio @ EOP European Opera Directing Prize 2011 promosso da Camerata Nuova, Wiesbaden per il progetto di regia, scene e costumi de "I Capuleti e i Montecchi" di Vincenzo Bellini

Miglior drammaturgia e miglior spettacolo @ Lodi di Pace 2011 per lo spettacolo "Santa la Terra" di Chiara Boscaro

FOTO

 

Stefano Simone Pintor Stefano Simone Pintor Stefano Simone Pintor Stefano Simone Pintor Stefano Simone Pintor Stefano Simone Pintor Stefano Simone Pintor Stefano Simone Pintor